Enzo Fabiani – L’ultima sillaba

primule gialle

Restami accanto quando il cuore
domanderà confidando
se nell’attimo bianco
della fine del pianto
tu gli sarai fratello,
se il manto sereno del tuo nome l’avvolgerà
nell’ultimo tremore del suo inverno.
Guidami nel profondo,
chè a dir l’ultima sillaba non sia Satana:
e non mi sfilacci la mente,
non mi costringa a rimpiangere
il sole polveroso della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...