Archivio | 21 agosto 2013

Sensazioni – Simone Weil

fiore fantasia
C’è gente che è vissuta solo di
sensazioni e per le sensazioni. In realtà la vita li inganna; e siccome confusamente lo sentono, cadono in una tristezza profonda dove non resta loro altra risorsa che quella di stordirsi mentendo miserevolmente a se stessi. Perché la realtà della vita non è la sensazione: è l’attività nel pensiero e nell’azione. […]
Coloro che vivono di sensazioni, sono, materialmente e moralmente, solo dei parassiti in confronto degli uomini lavoratori e creatori i quali solo sono uomini veri. E poi la ricerca delle sensazioni […] non impedisce, evidentemente, di amare, ma spinge a considerare gli esseri amati come sole occasioni di godimento o di sofferenza e a dimenticare completamente che esistono di per se stessi.
Si vive in mezzo a fantasmi. Si sogna, invece di vivere […]
L’amore è una cosa seria, dove si rischia spesso di impegnare eternamente la propria vita e quella di un altro essere umano!