La lunga matassa della vita – Mirella Narducci

ragnatele

Il filo sottile della vita, lascia il suo gomitolo ed esile si stende verso l’ignoto. Avanza solo con i suoi nodi, i suoi intrecci, lento non si ferma mai. S’allontana dal bozzolo e argenteo filo costruisce ragnatele che lascia al passato, avanti ancora ne costruisce fino a quando il tempo ne dia modo. Tesse l’ordito col proprio destino, senza sbagliare un punto per lasciare alla vita opere impresse che ricordano il tuo essere. Fila il tuo fuso dolcemente, fino al suo termine. Questa è la vita. Ciò che farai rimane sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...