Archivio tag | cielo

Pensieri

geranio

Nella nostra mente spesso i pensieri si accavallano, si rincorrono, si…attorcigliano ed è perchè la frenesia e il ritmo sostenuto della vita quotidiana ci lasciano poco spazio per la riflessione, la meditazione e il ritorno in noi stessi, ma se solo potessimo, come fa la macchina fotografica che con uno “scatto” ferma un’immagine per sempre, fotografare i nostri pensieri resteremmo meravigliati, noi per primi, per i miracoli che è in grado di compiere la nostra mente. Essa ci stupisce perchè in quell’intreccio di preoccupazioni, di impegni, di affanni riesce, comunque, a fermarsi a contemplare la prima luce del mattino, che filtra dalle persiane accostate, ad osservare i colori del cielo, che passano dal blu cobalto all’azzurro, mentre il giorno avanza; ad assaporare e a gustare l’aroma del primo caffè; a dedicare un’occhiata affettuosa al tenero bocciolo di geranio, che nel suo vaso sul terrazzo della nostra casa … si affaccia alla vita!

Un foglio bianco

foglio bianco
… … ricevo questo “foglio bianco” che è la vita, la mia vita di oggi con molta circospezione, umiltà, gratitudine.
Nel momento stesso che ho aperto gli occhi il mio pensiero è andato a tutte le esistenze che nella notte appena superata si sono “bruciate”: nei locali, sulle strade, nelle case… dove forse ha vinto la solitudine e la disperazione sulla forza necessaria a chiedere un aiuto, anche piccolo , al “condomino” più antipatico ed ostile, o piuttosto ad uno “sconosciuto passante” !
Così ho aperto le finestre della camera, ho osservato il cielo, che oggi non è azzurro, e ho ringraziato per la possibilità ricevuta di ricominciare la mia opera quotidiana e cioè di lavorare, impegnarmi e …”donarmi”!
In questo giorno forse tutto non andrà per il verso giusto, ma che importa?
Ogni scontro, vicissitudine, incomprensione, se ne saprò fare buon uso, non mi lascerà come prima e farà di me, certamente, una persona migliore, …sperando di essere per il mio prossimo una “gradevole compagnia” sulla strada della vita!
 
 

Oggi raccolgo… Stephen Littleword

mare finestra
Oggi raccolgo brandelli di cielo,
sorrido al nuovo giorno che si accinge a splendere,
raccolgo le forze come se fossero coralli sulla spiaggia,
e ne faccio tesoro
per l’intera giornata.
Apri le porte al cambiamento e vivi intensamente,
disegna una finestra tra i pensieri più bui
e falla diventare la tua finestra sul cielo interiore.
Che sia un giorno splendido,
uno di quei giorni dove il sole splende,
dentro e fuori di te.

5 aprile 2013

ninfEA
Abbiamo un nuovo giorno, molti non l’hanno ricevuto e forse hanno capito troppo tardi che avrebbero potuto vivere meglio i giorni precedenti, molti non lo vogliono e lo rispediscono al mittente, Dio, togliendosi la vita, o facendo del male agli altri così da non avere più una vita, ma una…prigione.
Certo non c’è nemmeno il sole, anzi il cielo è carico di nuvole minacciose, e non solo il Cielo, ma anche il nostro piccolo personale “cielo” cioè la nostra vita! Ma noi dobbiamo continuare a credere che, oltre questa spessa coltre di nubi, c’è la luce, c’è l’azzurro e riapparirà.

Alziamo la testa e procediamo anche in questa “caligine”, niente e nessuno deve potere o volere spegnere in noi la Speranza!

Ricordiamo  questa frase:

“Quando i miei occhi di “carne” non vedono che il seme che marcisce, la Speranza vede la SPIGA!”
Primo Mazzolari

Perché amarti – Anonimo spagnolo, sec. XVII

bibbia
Non mi muove Signore ad amarti
il cielo che tu mi serbi promesso,
nè mi muove l’inferno tanto temuto,
perchè io cessi con ciò di amarti.
Mi muovi , tu, mio Dio; mi muove il vederti
inchiodato su quella croce e scarnificato;
mi muove vedere il tuo corpo tanto ferito
mi muovono i tuoi affronti e la tua morte.
Mi muove infine il tuo amore in tal maniera
che se non ci fosse cielo, io ti amerei,
e se non ci fosse inferno, ti temerei.
Non hai da darmi nulla perché ti ami,
perchè se quanto aspetto, io non lo aspettassi,
nella stessa maniera che ti amo, io ti amerei.