Archivio tag | destino

Nel tuo palmo

bimbaTi ho lasciato andare via
pur continuando a tenerti per mano.
Al “bivio”
non mi sono voltata
volevo…
e non volevo sapere
per quali sentieri ti saresti incamminato!…
Amare e incatenare
non dà la felicità…
Il mio cuore è divenuto più leggero
quando
lasciando andare
anche la tua mano
non ho perso di vista le tue orme,
che parallele si muovevano
verso un “oltre”ed entrambi
non sapevamo quale!
Sentirti libero,
però aveva reso tutto più facile
e camminavi spedito
verso il tuo destino.
Avevo la certezza che ancora
sentivi nel tuo palmo
il calore…della mia mano!

Riti di passaggio – Indiani d’America

Immagine
Il susseguirsi di molti inverni
segna i cicli della Ruota,
le linee sul mio vecchio volto
mostrano tutto ciò che sento,
la natura del mio passaggio rimane un mistero,
poichè all’interno del mio cuore si trova il mio destino,
quando non ero che un bimbo all’inizio del tempo,
mi stupivo delle meraviglie che incontravo.
Ora che sono anziano
ho imparato ancora una volta
che il peso di ciascun inverno porta,
come un amico una scoperta nuova.

Innamorarsi – Alessandro Baricco

innamorati
Innamorarsi di qualcuno è tra le cose più splendide e improvvise di questa terra. Succede sempre così, per caso, per destino, mai per forza. Succede e basta, perchè non ci si può impegnare ad essere innamorati, come non ci si può imporre la volontà di farlo. Succede e basta, comincia la magia, il desiderio costante e incessante di possedere quella bacchetta magica, succede e basta, con le persone meno indicate, con quelle che guardi una volta e credi che con loro non avrai mai nulla a che fare, con quelle che si presentano quando tutto ti aspetti tranne che loro. Sono le situazioni che fanno le esperienze, frammenti di episodi che accadono oppure no, emozioni che finiscono, iniziano, si nascondono, birichine e dispettose, e danno spazio a nuove storie. Succede e basta, come quelle accelerate di cuore che arrivano vedendo lei. Sono innamorato? Sì è successo di nuovo.
(Oceano mare)

Nessuno può cambiare il destino – Storia Zen

moneta destino

Un grande guerriero giapponese che si chiamava Nobunaga decise di attaccare il nemico sebbene il suo esercito fosse numericamente soltanto un decimo di quello avversario. Lui sapeva che avrebbe vinto, ma i suoi soldati erano dubbiosi. Durante la marcia si fermò a un tempio shintoista e disse ai suoi uomini: ” Dopo aver visitato il tempio butterò una moneta. Se viene testa vinceremo, se viene croce perderemo. Siamo nelle mani del destino”. Nobunaga entrò nel tempio e pregò in silenzio. Uscì e gettò una moneta. Venne testa. I suoi soldati erano così impazienti di battersi che vinsero la battaglia senza difficoltà: “Nessuno può cambiare il destino” disse a Nobunaga il suo aiutante dopo la battaglia. “No davvero” disse Nobunaga, mostrandogli una moneta che aveva testa su tutte e due le facce.

Io penso – Luciano Ligabue

IMG_2759
“Io penso che le persone non si dimenticano, non puoi dimenticare chi un giorno ti faceva sorridere, chi ti faceva battere il cuore, chi ti faceva versare anche qualche lacrima…Le persone non si dimenticano…Cambia il modo in cui noi le vediamo, cambia il posto che occupano nel cuore, il posto che occupano nella nostra vita! Ci sono persone che sono entrate nella mia vita in punta di piedi e ne sono uscite esattamente nello stesso modo. Ci sono persone che hanno creato un gran casino, che hanno sconvolto i miei piani, che hanno confuso le mie idee…Ci sono persone che nonostante tutto, sono ancora parte della mia vita…Io non dimentico nessuno. Non dimentico chi ha toccato con mano, almeno per una volta la mia vita. Perchè se lo hanno fatto, significa che il destino ha voluto che mi scontrassi anche con loro prima di andare avanti.”

Che sarà?

cigni cuore

Crediamo di fare o disfare , di trattenere o lasciare, ma in realtà il destino non è un nostro disegno. Sarà quel che sarà e che ne sarà di noi non ci è dato sapere. I sentimenti restano solo nei cuori di chi li coltiva, l’amore abita solo dove vuole. L’amore arriva , colpisce, dimora , a volte uccide, a volte esalta, ma sempre si impossessa della nostra anima.

Ripetere le numerose frasi scritte e dette sull’amore oppure inventarne di nuove per esprimere quanto non è esprimibile, immenso e sinceramente “incontenibile per un cuore solo”, serve soltanto a comprendere che tutto ciò potrà essere contenuto solo da “due cuori”…

Joe R. Lansdale – Era … il fiume

caleidoscopio fiume

Era semplicemente il fiume. Improvvisamente mi colpì il pensiero che era proprio come la vita, quel fiume. Tu ci navighi semplicemente sopra e, se arriva una pioggia forte, un’inondazione o qualcosa del genere e una parte viene spazzata via, col tempo tutto torna al suo posto. Be’, magari con qualcosa di diverso, ma in sostanza resta lo stesso. Il fiume non cambia, ma la gente su quel fiume sì.

Riflessione

La vita porta tumulti e rivoluzioni, ma poi tutto si ricompone, come in un caleidoscopio, cambiano le immagini che vediamo, ma la sostanza, cioè i vetrini colorati allo specchio, non cambia, né per  numero né per dimensione.
La vita porta novità a chi le vuole vedere, ma tutto cambia in apparenza, pur nell’immobilità di leggi fissate dal destino.
Dopo la “guerra”, tutto torna sereno (tutto è in divenire)…. Per chi cerca qualcosa che sente , qualcosa in cui crede, qualcosa di cui solo lui conosce l’esistenza, qualcosa che non si può comprare e neppure trattenere, ma solo sperare, a nulla  serve la polemica, occorre soltanto vivere e lasciare che l’acqua scorra, se sarà destino, l’acqua porterà ciò per cui  egli ha creduto di poter spendere la propria vita. Se l’attesa risulterà vana ? Pazienza ……….. tutto scorre, anche le nostre vite, come la luna ed il sole che si possono “incontrare” solo durante le eclissi e per pochi secondi, ma si amano dall’inizio dei secoli e per l’eternità, è il loro destino.