Archivio tag | ferita

Giulia Carcasi – da Ma le stelle quante sono

cuore… Il brutto dei cuori spezzati è questo: che non ci puoi buttare sopra l’acqua ossigenata e soffiare mentre le bollicine camminano sulla ferita, che puoi solo tenerti i cocci. E non ci stanno operazioni e non ci stanno medicine che li possono rimettere insieme, te lo devi tenere così il tuo cuore, rotto.

 

Tu (io)

Tu.

Lascia che il ventopapavero bianco 1
ti porti il mio pianto,
e che ogni lacrima
cada tra le tue mani
aperte.
Lascia che sia
il mio rinato sorriso
a dirti grazie
per il dono del tuo sguardo:
capace di lenire ogni mia ferita,
e della tua voce,
che sa raggiungere
la mia anima,
e ricondurla sempre
 alla “pace”,
che in me ritorna
quando sono capace di pormi…
in ascolto del cuore!
(Io)