Archivio tag | luce

Dio dell’alba e della luce – E.Schenke

Dio dell’alba e della luce
risveglia le mani
perché possano accarezzare con forza
e sostenere con dolcezza,
illumina gli occhi
perché possano vedere la gioia
ma anche le lacrime
mascherate in un sorriso,
sciogli la nebbia delle tenebre
che oscurano i pensieri
e generano paure,
riscalda la preghiera
rattrappita nel gelo
dell’abitudine.
Dio dell’alba e della luce
risveglia,
illumina
e riscalda
questo nuovo giorno.


Emily Schenke

Raggio di sole – Hermann Hesse

vicoloQuando un raggio di sole,
da un cielo coperto,
cade su un vicolo squallido,
è indifferente cosa tocca:
il coccio di bottiglia per terra,
il manifesto lacerato sul muro,
o il lino biondo della testa di un bambino.
Esso porta luce,
porta incanto, trasforma e trasfigura.

Una striscia di sole

sole mare
Questa mattina sono felice:
ho visto una striscia di sole
sul mare!
Non ho scarpe, non ho vestiti,
non ho di che mettermi
per intraprendere il viaggio
verso l’orizzonte,
ma ho i miei occhi
ed è con essi
che ho catturato quella luce
ed ho inondato la mia anima
di colori!
Non inizierò nessun viaggio,
ma camminerò a passi lenti
dentro la mia anima illuminata
e seduta, ai margini
del mio cuore,
godrò di ogni raggio
e di ogni sua sfumatura:
solo grazie ai miei occhi!

Ama il prossimo come te stesso

luce

Quando Gesù nel Vangelo dice: “Ama il prossimo come te stesso”, sa bene cosa sta dicendo! Il primo amore e la prima comprensione la dobbiamo dare a noi stessi, perchè solo dopo che ci saremo rafforzati potremo essere d’aiuto al prossimo. E per amarci intendo “costruirci” una interiorità forte, perseverante, restistente a qualsiasi tempesta. La vita è per tutti una compagna volubile, perchè mentre sembra che stia per elargire felicità a piene mani, in realtà ha in serbo per ognuno di noi montagne di amarezza e difficoltà. Proprio perchè è così instabile, a mio parere, bisogna saperla capire e a volte anche prevenire, mentre forse sta sferrando uno dei suoi attacchi “mortali” . Dico ciò, perchè la tentazione di lasciarsi andare è sempre lì in agguato, ed è facile da cogliere, mentre il desiderio di combattere, di resistere, di vincere è, molte volte, nascosto in un angolo in fondo al cuore e bisogna andarlo a cercare con l’aiuto di una luce: la fede in Dio, che non ci abbandona, e la fede in noi stessi.
Noi che sappiamo che ogni attimo di serenità costa un diluvio di problemi….
Occorre essere forti, capaci di resistere a qualsiasi vento sfavorevole, anche se veniamo colti dallo scoraggiamento e ci sembra che quanto stiamo facendo sia vano e non serva a cambiare niente di quanto ci sta attorno, con fiducia dobbiamo vivere una vita “fedele alle piccole cose” di ogni giorno…

Il mistero del Natale – L. Hausman

cuori natale

La Luce guardò in basso
e vide le Tenebre:
“Là voglio andare”
disse la Luce.

La Pace guardò in basso
e vide la Guerra:
“Là voglio andare”
disse la Pace.

L’Amore guardò in basso
e vide l’Odio:
“Là voglio andare”
disse l’Amore.

Così apparve la Luce
e risplendette.
Così apparve la Pace
e offrì riposo.
Così apparve l’Amore
e portò vita;
questo è il mistero del Natale.

La bellezza – Gabriele Adani

paesaggio
…La bellezza che noi conosciamo è quella che ci colpisce nella natura, negli esseri, nelle persone. La bellezza è un raggio di perfezione, è un bagliore trascendente che trova la sua fonte nel cielo. La bellezza non è altro che la luce dello spirito. Sulla terra ne troviamo un po’ dovunque i riflessi e le immagini più o meno perfette. La bellezza delle aurore e dei tramonti, con pennellate di colori che ogni mattina conquistano il cielo e la sera si assopiscono lentamente nella notte. La bellezza trasparente dei ruscelli e dei laghetti. La bellezza travolgente e tumultuosa degli oceani e delle burrasche. La bellezza affascinante, timida e silenziosa, che ci sorride nei fiori, nei frutti, nei panorami delle montagne, nei silenzi delle pianure, nel musetto degli animali, nell’agitazione delle belva, nello sguardo tagliente dei felini, nel canto degli uccelli e nel loro volo saettante e maestoso.
Ma la bellezza più calda e viva è quella che scopriamo nei volti, negli occhi delle creature umane, degli uomini e delle donne; la loro bellezza è la finestra da cui la loro personalità, il loro cuore si sprigionano ed entrano in noi per incantarci affascinandoci…

Le nuvole – Elsa Morante

nuvole sole
Le nuvole rotte e inseguite correvano alla deriva nell’avanzata di un vento rinfrescante che sembrava spalancare le strade e i viali.
Era come se al suo passaggio delle porte immense si aprissero sbattendo per tutto lo spazio e fino oltre il cielo.
Non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano, dipende dal loro movimento e dal loro peso. La zona del sole era, tutta libera, e il suo riverbero scavava nelle nuvole più vicine precipizi e grotte di luce, che poi si rompevano percosse da nuove ondate.