Archivio tag | pace

Natale – Salvatore Quasimodo

Marry Christmas

Guardo il presepe scolpito,

dove sono i pastori appena giunti

alla povera stalla di Betlemme.

Anche i Re Magi nelle lunghe vesti

salutano il potente Re del mondo.

Pace nella finzione e nel silenzio

delle figure di legno: ecco i vecchi

del villaggio e la stella che risplende,

e l’asinello di colore azzurro.

Pace nel cuore di Cristo in eterno;

ma non v’è pace nel cuore dell’uomo.

Anche con Cristo e sono venti secoli

il fratello si scaglia sul fratello.

Ma c’è chi ascolta il pianto del bambino

che morirà poi in croce fra due ladri?

Il mistero del Natale – L. Hausman

cuori natale

La Luce guardò in basso
e vide le Tenebre:
“Là voglio andare”
disse la Luce.

La Pace guardò in basso
e vide la Guerra:
“Là voglio andare”
disse la Pace.

L’Amore guardò in basso
e vide l’Odio:
“Là voglio andare”
disse l’Amore.

Così apparve la Luce
e risplendette.
Così apparve la Pace
e offrì riposo.
Così apparve l’Amore
e portò vita;
questo è il mistero del Natale.

Di fronte si stende l’oceano di pace – Tagore

oceano
Di fronte si stende l’oceano di Pace.
O Timoniere, salpa verso l’alto mare,
Tu sarai il mio eterno compagno –
Prendi, o prendimi tra le tue braccia.
La Stella Polare brillerà
illuminando il sentiero verso l’Eternità.
O Dio di Misericordia,
il tuo perdono, la tua pietà
saranno il perenne mio sostegno
nel viaggio ai lidi dell’Eternità.
Possano i legami terreni sciogliersi,
il possente Universo prendermi fra le sue braccia,
ed io venga a conoscere senza timore
il Grande Ignoto.

A Te giungono …

4 ottobre 2013 Lutto Nazionale
Dedicato a tutti i “naufraghi della vita”, di ieri e di oggi, che hanno visto affondare le loro speranze nelle acque di Lampedusa

A Te giungono… portando
tra le mani i loro sogni!
Signore del Cielo e della Terra
hanno solcato il tuo mare,
ma hanno usato “un guscio di noce”
e, quando hanno capito che mai
avrebbero raggiunto la riva,
è a Te che hanno rivolto il loro cuore.
Hanno sperato nella “Terra promessa”,
mentre in realtà stavano raggiungendo…il Cielo!
Accogli loro e tutti quelli
che come loro mai più rivedranno
i volti amati.
Dona a ciascuno quella pace che in nessun
giorno della loro vita hanno conosciuto!
Fa che da quell’angolo di Cielo
dove …numerosi…sono giunti
possano perdonarci e rivolgere
una preghiera per quel Mondo,
che in vita non ha saputo accoglierli,
e in morte non sempre con sincerità è capace di… piangerli!
Amen

20131004-120109.jpg

Un tempo

margherita nel bicchiere
Un cielo troppo chiaro
per la mia anima
avvolta in un greve crepuscolo;
un sole impietoso e caldo
per il mio cuore
così freddo e…solo!
Un tempo, questo,
in cui vivere
significa solamente
resistere…ed oltre
le proprie forze!
Un tempo, questo
nel quale chiedere
alla mia anima sgualcita e desolata
di sperare…SI’
di sperare ancora
in un domani dove
la parola “riposo”,
che oggi appare un “miraggio”,
possa divenire realtà
nella parola “pace”.
Un tempo, quello
dove tornare
a sperare
e credere nell’amore.

Se tu credi – P. Gilbert

farfalla luccicante
Se tu credi,
che un sorriso è più forte di un a lacrima,
se tu credi alla potenza di una mano offerta,
se tu credi che quello che unisce gli uomini
è più forte di quello che divide,
se tu credi che l’essere diversi
costituisce una ricchezza e non un pericolo,
se tu preferisci la speranza al sospetto,
se credi che devi fare il primo passo anzichè gli altri,
allora la pace verrà.
Se lo sguardo di un bambino riesce ancora
a diasarmare il tuo cuore,
se l’ingiustizia fatta agli altri ti suscita ribellione
come se l’avessi subita tu stesso,
se per te l’estraneo è un fratello che ti viene presentato,
se sai donare gratuitamente un po’ del tuo tempo per amore,
se sai accettare che una altro ti renda un servizio,
se dividi il tuo pane e sai aggiungedre un po’ del tuo cuore,
se credi che il perdono va più lontano della vendetta,
allora la pace verrà.
Se puoi ascoltare gli infelici che ti fanno perdere tempo
e conservare il sorriso,
se sai accettare la critica ed aproffittarne
senza respingerla e difenderti,
se sai accogliere un consiglio diverso dal tuo e adottarlo,
se ti rifiuti di versare sul petto altrui la tua colpa,
se per te la collera è una prova di debolezza e non una prova di forza,
se tu preferisci essere abbandonato
anzichè fare torto a qualcuno,
se tu rifiuti che dopo di te venga il diluvio,
se ti schieri dalla parte del povero e dell’oppresso
senza pretendere di essere un eroe,
se tu credi che l’amore è la sola forza della discussione,
se tu credi che la pace sia possibile,
allora la pace verrà.

Giudizi

ginestra

Se terrai conto massimamente dell’interiorità, non darai molto peso a parole che volano; giacchè nei momenti avversi, è prudenza, e non piccola, starsene in silenzio volgendo l’animo a Dio, senza lasciarsi turbare dal giudizio della gente. La tua pace non dimori nella parola degli uomini. Che questi ti abbiano giudicato bene o male, non per ciò sei diverso.

Imitazione di Cristo

Antoine de Saint-Exupery –

fiore di
Tu cerchi di dare un senso alla vita quando un senso alla vita significa divenire se stesso, e non raggiungere quella pace miserabile procurata dalla dimenticanza dei contrasti. Se qualcosa ti si oppone e ti strazia, lascia crescere, ciò significa che metti le radici e ti trasformi. Benedetto il tuo tormento che ti fa crescere: poichè nell’evidenza non si dimostra e non si raggiunge nessuna verità. Quelle che ti vengono proposte non sono che un facile accomodamento, e simili a sonniferi. Io disprezzo quelli che diventano come bruti per dimenticare, oppure, per comodità, soffocano una loro segreta aspirazione per vivere in pace.
Sappi che ogni contraddizione insoluta, ogni contrasto inevitabile ti obbliga a crescere per assorbirlo. Se vuoi diventare grande devi lottare fino allo spasimo contro i tuoi contrasti: essi conducono innanzitutto a Dio. E’ la sola via che esista. Ed è per questo che la sofferenza accettata ti accresce.

Cinque chicchi di riso – Madre Teresa di Calcutta

Cinque chicchi di riso.
1. Il frutto del silenzio è la preghiera.
2. Il frutto della preghiera è la fede.
3.Il frutto della fede è l’amore.
4.Il frutto dell’amore è il servizio.
5.Il frutto del servizio è la pace.
silenzioso paesaggioConsiderazione personale:
E’ bello camminare per quel sentiero verde, protetto da alti alberi anch’essi verdi. Mi sono appena alzata dalla panchina dove ho fatto riposare la mia anima contemplando, tra lo spazio lasciato dai rami, l’azzurro cielo! Tra poco tornerò alla mia quotidianità fatta di volti, di mani che si protendono per avere o dare qualcosa, di passi che si avvicendano in uno stretto spazio, e cercano di incontrarmi per condividere attese, speranze e delusioni….ma avrò, grazie a tutto quel verde l’animo sgombro e pulito capace di ritornare a dare attenzione, ascolto, pazienza,ecc…