Archivio tag | signore

In un barattolo di vetro – Emily Schenker

barattoloIn un barattolo di vetro
ho rinchiuso i giorni da ricordare,
in una bottiglia scura,
le ore d’ansia e le sere di lacrime.
In una valigia,
i rancori,
i conti in sospeso,
le paure e le vigliaccherie.
Per i miei capricci,
gli errori e le cattiverie,
ho dovuto cercare un baule,
di quelli grandi,
per le coperte e i vestiti pesanti.
Voglio fare
il cambio di stagione
Voglio mettere ordine, Signore.
Ma il vetro si incrina,
la tela si strappa,
il legno
si screpola.
Non c’è chiusura ermetica,
serratura o chiavistello
che possano reggere alla realtà.
Tutto, di nuovo, si confonde:
i dubbi macchiano la fede,
la malinconia scolora la speranza,
i peccati corrodono la carità.
Da sola non ci riesco, Signore.
Aiutami tu,
che mi conosci come nessun altro,
che sei l’autore della mia biografia,
che mi hai voluta fin dall’eternità.
Riordinami, Signore.
In te solo,
posso trovare la mia pace.

Ti aspettavamo – Anonimo

rosa canina
Ti aspettavamo più grande.
Signore,
ti aspettavamo più grande
e vieni nella debolezza di un bambino.
Ti aspettavamo a un’altra ora
e vieni nel silenzio della notte.
Ti aspettavamo potente com un re
e vieni uomo, fragile come noi.
Ti aspettavamo in un altro modo
e vieni così, semplice.
Quasi non possiamo conoscerti,
così uomo.
Avevamo le nostre idee su di te,
e vieni rompendo tutto ciò che avevamo previsto.
Donaci la fede
per credere in te e riconoscerti così, come vieni.
Rendi forte la nostra speranza
per avere fede in te con la semplicità con cui vieni a noi.
Insegnaci ad amare come ami tu,
che essendo forte ti sei fatto debole
per essere la nostra forza
in tutti i momenti e nei secoli dei secoli.
Amen

Ardiamo

fiammifero
Non è sempre facile far vibrare il cuore e penetrare nell’anima, ma la nostra preghiera che ci accompagna ogni momento può darci una mano.
Nel salmo “Il Signore è il mio pastore”, che ripetiamo come un “mantra” viene detto: “Se anche camminassi in una valle oscura non temerei alcun male, perchè Tu sei con me”.
Se Dio è con noi chi sarà contro di noi? In questa società tutto sembra contro di noi, così non ci resta che custodire quella piccola fiamma che portiamo tra le mani, non ci resta che evitare con tutte le forze che si spenga, perchè il buio sarebbe totale e niente avrebbe più senso!
Molti oggi non hanno più luce, ma noi non siamo tra quelli, noi vogliamo illuminare, anche solo un pochino, chi percorre la nostra stessa strada.
Davanti alle persone che ci sono care, che, inconsapevoli, avanzano solo grazie alla nostra luce, se essa diventasse ancora più fioca non ce la potrebbero fare, quindi coraggio: “ardiamo”, un giorno in modo più deciso, e un altro giorno in modo più lieve, ma non spegniamoci: Dio ce lo chiede, per noi, e per tutto il nostro “microcosmo”.