Archivio tag | venti

L’amore mi si offrì – Edgar Lee Masters

mare vela
L’amore mi si offrì ed io mi ritrassi dal suo inganno,
il dolore bussò alla mia porta, e io ebbi paura,
l’ambizione mi chiamò, ma io temetti gli imprevisti.
Malgrado tutto avevo fame di un significato nella vita.
E adesso so che bisogna alzare le vele e
prendere i venti del destino,
ovunque spingano la barca.
Dare un senso alla vita può condurre alla follia,
ma una vita senza senso è la tortura
dell’inquietudine e del vano desiderio.
E’ una barca che anela al mare eppure lo teme.

Daniel Varujn – Canto del pane

passero su spiga
Passano i venti e i miei grani dolcemente si svegliano;
per le loro vene scorre un fremito immenso.
Giù dai fianchi verdeggianti del colle
passano i mari…
Passano i venti sotto le spighe,
dove la luna ha stillato
il latte della sua anfora, ondeggiano i chicchi.
Dalle aie fino al villaggio, dal villaggio al mulino passano i mari.
Passano i venti e vibra di smeraldi il prato infinito.
Canta il passero sopra una spiga dondolante
mentre sotto di lui,del grano infuriato
passano i mari, passano i venti.
Si squarcia e si ricuce
splendido il manto sventolante del grano.
In mezzo all’ombra, tra le faville di luce…
Daniel Varujan (poeta armeno)

Yelloir Lark – Preghiera al Grande Spirito

roccia
O Grande Spirito, la cui voce sento nei venti
e il cui respiro dà vita a tutto il mondo,
ascoltami.Vengo davanti a te,
uno dei tanti tuoi figli.
Sono piccolo e debole,
bisognoso della tua forza e sapienza.
Fa che i miei occhi ammirino
il tramonto rosso e oro.
Fa che le mie mani rispettino
ciò che hai creato
e le mie orecchie
ascoltino la tua voce.
Fammi saggio così che conosca
la tua rivelazione al mio popolo
e la tua lezione nascosta
in ogni foglia e in ogni roccia.
Cerco forza non per essere superiore
ai miei fratelli ma per essere
abile a combattere il mio
più grande nemico: me stesso.